Emorroidi

Le emorroidi sono un problema molto fastidioso e doloroso che colpisce la maggior parte della popolazione almeno una volta nella vita. Tuttavia, nella maggioranza dei casi non sono pericolose. Molti non le curano, inconsapevoli di averle, altri evitano la visita medica, per imbarazzo o per il timore di dover affrontare fastidiose e dolorose visite con l’anoscopio, il sigmoidoscopio o il proctoscopio, etc.

Le emorroidi sono normali strutture anatomiche di piccole dimensioni, site sulla parete del tratto terminale del colon. Li abbiamo tutti. Le emorroidi, in condizioni normali, contribuiscono al controllo delle feci e delle flatulenze. I problemi con le emorroidi appaiono quando per diverse ragioni si ingrossano. Le emorroidi appaiono ugualmente sia nella popolazione maschile che quella femminile, le donne sono più predisposte a tale problema durante la gravidanza e dopo il parto.

Le emorroidi ingrossate sono la conseguenza di uno stile di vita veloce e stressante. Il fattore ereditario, le abitudini alimentari (uno stile di vita veloce, non sano e una dieta impropria basata su alimenti elaborati, molto zucchero, sale e alcol) sono fattori per cui il 50% delle persone adulte e anziane lamentano fenomeni sporadici o frequenti di ingrossamento delle emorroidi. Secondo recenti sondaggi, si trova ad affrontare tali problemi anche un numero sempre maggiore di giovani.

Le cause principali delle emorroidi:

Avete qualcuno di questi sintomi?

Dolori durante la defecazione
Prurito, sensazione di fastidio nella regione anale
Tosse convulsaSensazione di bruciore nell’ano
Trattenimento delle feciDolori nella regione anale
Sollevamento di carichi pesantiEmorragia indolore e sangue fresco durante la defecazione
Costipazione cronica o diarrea
Posizione seduta molto a lungo
Mancanza di esercizio fisico
Cattiva alimentazione e cibi con troppo poca fibra
Gravidanza
Malattie epatiche
Il moderno stile di vita
Stress
Cattiva alimentazione e cibi con troppo poca fibra
Gravidanza
Malattie epatiche
Il moderno stile di vita
Stress




Gonfiore intorno all'ano accompagnato da dolore
Fuoriuscita involontaria di feci
Dolore stando seduti
Dolore durante o dopo la defecazione
Sensazione che durante la defecazione l’intestino non si svuoti del tutto (in tal caso si va in bagno più spesso e si è più gonfi)
Prolasso delle emorroidi attraverso l'ano (si sente un rigonfiamenti attorno all'ano)
Notiamo tracce di sangue fresco sulla carta igienica


Le emorroidi interne non sono dolorose e ce ne accorgiamo solo notando tracce di sangue fresco sulla carta igienica, nel water o nelle feci. Le emorroidi possono diventare di dimensioni maggiori e sporgere dall’ano. Nei casi più gravi, quando non possono ritornare dentro, si possono creare coaguli di sangue e dolori acuti.

Le emorroidi esterne sono sottocutanee e si presentano nella zona esterna dell’ano. Vista la notevole presenza di terminazioni nervose nella regione anale, sono molto sensibili e più dolorose, a volte possono creare sensazione di prurito e occasionalmente sanguinano, mentre più spesso si infiammano. Tali emorroidi sono spesso irritate e vi si formano coaguli di sangue che provocano noduli molto dolorosi, le cosiddette trombosi emorroidarie.

Si distinguono i seguenti gradi:


Prevenzione


Quanto prima si notano le emorroidi, tanto prima possiamo cominciare a curarle aumentando le possibilità di efficacia del trattamento. Nella maggior parte dei casi, la formula unica HemoSens (pomata e capsule) aiuta a risolvere il problema. In tal modo si può impedire l'ulteriore sviluppo di emorroidi, limitare i loro sintomi o sbarazzarsi di loro completamente. Al successo del trattamento contribuiscono notevolmente anche i cambiamenti dello stile di vita, una dieta sana ricca di fibre, più esercizio fisico e bere grandi quantità di acqua.

  • È importante bere molta acqua: l’acqua aiuta a diluire le feci. Una persona adulta dovrebbe bere 1,5-2 litri d’acqua al giorno. Per ridurre i sintomi delle emorroidi è importante evitare bibite a effetto diuretico, ad esempio caffè e bevande alcoliche. Bisogna avere una alimentazione ricca di fibre: l’alimentazione è fondamentale per ridurre i sintomi delle emorroidi. Le fibre sono maggiormente presenti nei prodotti integrali, nella frutta fresca, nella verdura e nei legumi.
  • Defecazione regolare: deve diventare un rituale quotidiano. Non si devono trattenere le feci in quanto in tal modo si induriscono ed è più difficile espellerle.
  • Evitate lo sforzo durante la defecazione.
  • Evitate la carta igienica colorata o profumata.
  • Utilizzate saponi neutri.
  • Mantenere una regolare attività fisica.
  • Durante lunghi periodi di sedentarietà, alzatevi e camminate un po’.